VAI AL TESTO INTEGRALE DEL PIANO TRIENNALE DELL’OFFERTA FORMATIVA

 

Priorità strategiche

Il Liceo delle Scienze Applicate è un percorso di studi indirizzato allo studio del nesso tra cultura scientifica e tradizione umanistica, che guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze, le abilità e le competenze necessarie per seguire lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica e per individuare le interazioni tra le diverse forme del sapere, assicurando la padronanza dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie relative, anche attraverso la pratica laboratoriale. In particolare, in questo tipo di Liceo gli studenti devono saper applicare i metodi delle scienze in diversi ambiti tecnologici, saper utilizzare gli strumenti informatici e varie procedure sperimentali.

-   l’Istituto Tecnico Tecnologico è un percorso formativo che ha l’obiettivo di far acquisire al diplomato la padronanza di competenze scientifiche e tecnologiche che gli consentano di interpretare, partecipare, gestire e coordinare processi produttivi caratterizzati da innovazioni continue, anche in una prospettiva di sviluppo. L’Istituto Tecnico si propone di fornire una solida base culturale e, nel contempo, una specializzazione attraverso l’approfondimento, disciplinare e interdisciplinare, delle tecnologie e delle competenze scientifiche ad esse collegate, che gli permettano non solo di intervenire nei processi in atto ma anche di sviluppare le capacità creative e progettuali necessarie ad intercettare e presidiare l’innovazione.

Le Priorità che si stabiliscono sono le seguenti:

1) potenziamento delle competenze matematico-logiche e scientifiche;

2) potenziamento delle metodologie laboratoriali e delle attivita' di laboratorio;

3) sviluppo delle competenze digitali degli studenti e del personale;

4) valorizzazione dei percorsi di alternanza scuola-lavoro ed educazione all’autoimprenditorialità;

5) valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, con particolare riferimento all'italiano e alla lingua inglese;

6) valorizzazione di percorsi formativi individualizzati miranti allo sviluppo delle abilità di ciascuno, a partire dai casi più deboli fino alle eccellenze, ivi incluso il potenziamento dell'inclusione scolastica e del diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali e con difficoltà specifiche di apprendimento e la prevenzione e il contrasto della dispersione scolastica; 

7) sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica attraverso:

  • educazione interculturale e alla pace;

  • rispetto delle differenze e dialogo tra le culture;

  • rispetto della legalità e della sostenibilità ambientale;

  • sviluppo di comportamenti ispirati ad uno stile di vita sano, con particolare riferimento all’alimentazione, all’educazione fisica e allo sport;

  • sostegno all’ assunzione di responsabilità nonchè della solidarietà e della cura dei beni comuni e della consapevolezza dei diritti e dei doveri

 

Qui a lato il progetti per l'as. 2017-2018