Inaugurati i nuovi spazi per Sistema Moda

Sono stati inaugurati questa mattina i nuovi spazi del Berenini presso la sede di via Gobetti (sede CFP Formafuturo ed Enac).

I locali, che precedentemente ospitavano il biennio IPSIA, sono stati completamente rinnovati e attrezzati grazie ad un’intensa collaborazione fra scuola, Comune, Provincia e aziende del territorio, come ricordato sia dalla Dirigente dott.ssa Montesissa che dall’Assessore Maria Pia Bariggi  che hanno entrambe vivamente ringraziato tutti coloro che hanno contribuito all’importante risultato.

Si tratta di un’aula multimediale con proiettore e collegamento a internet in fibra superveloce, un laboratorio di informatica con postazioni mobili, un’aula di disegno a mano e soprattutto un nuovissimo laboratorio di moda, con tavolo da taglio, macchine da cucire, ferri da stiro e altre attrezzature per la specializzazione.

Un passaggio decisivo per il “decollo” del nuovo indirizzo che ha già raggiunto il terzo anno, per cui le studentesse della classe terza potranno in quest’anno scolastico, sotto la guida di docenti esperte e motivate, misurarsi sulle materie più caratterizzanti, ed aggiungere allo studio teorico molte esperienze di laboratorio.

Il loro percorso, che prosegue i primi “assaggi” effettuati nel biennio, cercherà di misurarsi con tutte le diverse fasi del processo produttivo del sistema moda, dalla ricerca e studio dei materiali all’ideazione e alla progettazione libera, dal progetto digitale alla scelta del colore, dal taglio e cucito fino alle “sfilate” e alla commercializzazione del prodotto.

Il video presentato nel corso della mattinata, che ha mostrato le diverse attività così come si svolgono in importanti case di moda, ha reso l’idea di una professionalità ricca e multiforme, fatta di aspetti creativi ma anche di competenza e tecnologia. L’Istituto è fortemente impegnato nel sostenere e far crescere il corso, nella convinzione vi siano sia sul territorio locale che in ambito più ampio eccellenti opportunità occupazionali, considerato anche che si tratta di un indirizzo che non è presente in nessun altro istituto nella provincia di Parma né di Piacenza.

 VAI ALL'ARTICOLO DELLA GAZZETTA DI PARMA DEL 17 ottobre

 


Pubblicata il 16 ottobre 2018

Condividi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.