Giuristi in cattedra: Un focus sulla Costituzione

 

Mettere in contatto i giovani con il mondo della magistratura.  E’ l’obiettivo di un progetto promosso all’istituto Berenini dalle docenti Nicoletta Fanzini e Beatrice Rebecchi e che ha coinvolto  le classi quinta A e B del liceo delle Scienze applicate. 

Nei giorni hanno tenuto la loro lectio magistralis i giudici Enrico Vernizzi (giurisdizione civile), Maria Cristina Sarli (giurisdizione penale, è GIP) e l’avvocatessa Ornela Zykollari.

Quest’ultima ha proposto un excursus sulla storia della giustizia a partire da Pericle (V secolo a.C.) per poi soffermarsi su problematiche attuali con lo ius soli. Il gip Sarli ha invece illustrato ai ragazzi i primi 28 articoli della nostra Costituzione, mentre il giudice Vernini si è soffermato, infine, su temi legati all’Unione Europea.

Tante le domande che  gli studenti hanno rivolto ai tre importanti ospiti. E su tanti temi diversi: dal decreto Sicurezza alla legittima difesa, dal sistema elettorale alle carceri e alla custodia cautelare.

Al termine della conferenza i tre ospiti hanno ricordato agli studenti che «lo Stato siamo noi e che le regole vivono con noi e si evolvono secondo il nostro sentire».

Per i ragazzi l’incontro è stato un'occasione di apprendimento dato che, al nuovo Esa me di Stato, si dovranno misurare con riferimenti di Cittadinanza e Costituzione, come espressamente chiarito dalla recente normativa.

r.c.-

 

dalla Gazzetta di Parma del 13 marzo 2019

 

 

 


Pubblicata il 15 marzo 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.